Autore: Fabio Fusco

Nato a Napoli, classe 1976, Fabio Fusco è Responsabile news su ScreenWorld.it e su CinemaSerieTv.it e Coordinatore editoriale su CultWeb.it. Fa parte della redazione de IlMegliodiTutto.it. Dal 2008 al 2022 è stato Responsabile news, social media manager e redattore presso Movieplayer.it. Un lungo percorso al quale è approdato dopo le esperienze nelle redazioni del portale Castlerock.it e del sito Cinemazone.it agli inizi degli anni 2000, e prima ancora con l'e-zine Inside View. Ha preso parte, come redattore e fotoreporter ad alcuni festival di cinema internazionali, tra cui Berlino, Roma e Venezia e ha coordinato le news di due edizioni di UltraPop Festival nel 2020 e 2021. È co-autore del libro satirico La bibbia degli spoiler. Prima di dedicarsi esclusivamente al mondo del cinema e dell'entertainment audiovisivo, ha mosso i suoi primi passi alcune agenzie pubblicitarie e di comunicazione.

Nel film Vieni avanti cretino, c’è una breve scena in cui appare anche Moana Pozzi, che a quei tempi era ancora sconosciuta. Moana appare in una scena in cui, insieme ad un’altra ragazza, accompagna Pasquale Baudalaffi (Lino Banfi) dal dottor Tomas, il direttore della fabbrica super tecnologica. Nella sequenza in questione, che potete vedere nel video qui sotto, l’attrice indossa una tuta futuristica bianca, molto aderente, dotata però di due maliziose tasche posteriori che mostrano parte del sedere. L’altra ragazza che accompagna Baudalaffi è una mora, l’attrice Francesca Viscardi. Entrambe leggono dei dati su una cartellina e introducono l’uomo al…

Continua a leggere

Il regista di Ferrari ha parlato dell’ambientazione del film spiegando di aver scelto di raccontare il 1957 di Enzo Ferrari, perché fu un anno cruciale e denso di eventi per l’imprenditore di Modena. Michael Mann ne ha parlato a Venezia 80 insieme ai protagonisti del film, Patrick Dempsey e Adam Driver. “Ho scelto di raccontare questo momento specifico della vita di Ferrari, perché in esso collidono molti drammi della sua vita: matrimonio sfaldato, perdita del figlio, crisi dell’azienda” – ha spiegato Mann. Gli ha fatto eco Driver, aggiungendo: “Mann e io ci siamo conosciuti un anno prima, il personaggio era…

Continua a leggere

L’ordine del tempo arriva a Venezia 80 e a presentare il film alla stampa ci sono Liliana Cavani e parte del cast – Claudia Gerini, Edoardo Leo, Ksenia Rappoport. Nel film, tratto da un romanzo di Carlo Roselli, un gruppo di amici si riunisce in una villa sul mare, come tutte le estati, con la differenza che stavolta il mondo sta per finire entro poche ore. “Il film in un certo senso stimola una riflessione su cosa sia il tempo, che in un certo senso ci perseguita. Il film è un’occasione per parlare del tempo in lungo e in largo.…

Continua a leggere

Il regista di Comandante, Edoardo De Angelis ha spiegato che nel suo film, almeno un paio di immagini suggeriscono possibili interazioni gay tra i membri del sommergibile, ma non ha approfondito oltre questo aspetto narrativo. De Angelis ne ha parlato alla conferenza stampa di Comandante alla Mostra del Cinema di Venezia 2023, rispondendo ad un giornalista che gli ha chiesto come mai in un film così maschile e girato in una situazione così ristretta come un sottomarino, non siato dato spazio a una storia omosessuale. Il regista ha risposto: “Nel sommergibile, c’è la contiguità, cosa che spesso stimola il desiderio,…

Continua a leggere

Oppenheimer, il film evento del 2023, diretto da Christopher Nolan è un biopic sul fisico che oggi è considerato “il padre della bomba atomica”, un personaggio che sul finire degli anni ’40 divenne tanto celebre quanto controverso. Rileggiamo le frasi del film con Cillian Murphy nel ruolo dello scienziato e con altre grandi star nei ruoli dei personaggi che gravitarono attorno al Progetto Manhattan o nella sua vita, da Lewis Strauss a Kitty Oppenheimer e Jean Tatlock. “Non la temeranno, finché non la capiranno. E non la capiranno, finché non l’avranno usata” “Prometeo ha rubato il fuoco agli dei e…

Continua a leggere

Il significato del titolo Shining si riferisce alle facoltà paranormali di uno dei protagonisti del film, il piccolo Danny Torrance. Queste capacità medianiche, che nel romanzo di Stephen King vengono appunto definite the shining, ovvero un riflesso di luce, nella traduzione italiana del libro e del film di Stanley Kubrick sono state tradotte come “luccicanza” – che a nostro parere rende un’immagine e un’idea diversa, rispetto ad una luce che “svela” mondi e dimensioni occulte al bambino. In Shining, Danny Torrance (Danny Lloyd) è dotato della “luccicanza” che gli permette di avere premonizioni su ciò che sta per accadere nel…

Continua a leggere

Il film Shining non è tratto da una storia vera, perché il regista Stanley Kubrick si è ispirato all’omonimo romanzo di Stephen King. A sua volta, per l’ambientazione del suo libro, lo scrittore si è ispirato ad un albergo che esiste davvero, lo Stanley Hotel, che si trova in Colorado ed è famoso anche per le numerose apparizioni di fantasmi e l’intensa attività soprannaturale. Negli anni ’70 King e sua moglie ebbero modo di soggiornare nello storico hotel situato ad Estes Park, e in uno scenario così suggestivo, ebbe l’ispirazione per una delle sue storie più spaventose (al contrario di…

Continua a leggere

Zodiac, film uscito nel 2007 e diretto da David Fincher, ha una trama ispirata ad una storia realmente accaduta, quella delle indagini relative agli omicidi del Killer dello Zodiaco, un serial killer che terrorizzò la città di San Francisco, tra gli anni ’60 e ’70. Nello specifico, i protagonisti del film sono Robert Graysmith, un giovane vignettista di un un quotidiano, il detective Dave Toschi e il giornalista Paul Avery, che in modi diversi cercheranno di capire chi è l’assassino, che nella realtà non è mai stato individuato con certezza. La trama di Zodiac prende il via la sera del…

Continua a leggere

Misery non deve morire, film del 1990, ha una trama incentrata su un celebre scrittore, Paul Sheldon, che in seguito ad un incidente, viene soccorso da una donna, Annie Wilkes, che si presenta come infermiera, e poi si svela essere una fan ossessionata da lui, affetta da gravi disturbi psichici. Il tema centrale del thriller, tratto da un romanzo di Stephen King è il classico rapporto tra una celebrità e un fan ossessionato, che arriva ad uccidere. La trama di Misery non deve morire vede protagonista uno scrittore, Paul Sheldon, che si è ritirato in una località isolata del Colorado…

Continua a leggere

Mara è un film horror soprannaturale del 2018 con una trama che vede protagonista Kate Fuller, una psicologa criminale, che si ritrova ad indagare sul caso di Helena, una donna che ha ucciso suo marito. Sia Helena che sua figlia Sophie, insistono che ad uccidere l’uomo sia stato un “demone del sonno”, chiamato appunto Mara. Il film non è tratto da una storia vera, ma si evolve attorno ad un disturbo psicologico reale, la cosiddetta paralisi del sonno, di cui soffrono molte persone. La trama di Mara prende il via il giorno in cui la piccola Sophie Wynsfield (Mackenzie Imsand)…

Continua a leggere