Autore: Agnese Albertini

Nata nel 1999, Agnese Albertini è redattrice e critica cinematografica per i siti CinemaSerieTv.it, ScreenWorld.it e Cinefilos.it. Nel 2022 ha conseguito la laurea triennale in Lingue e Letterature straniere presso l'Università di Bologna e, parallelamente, ha iniziato il suo percorso nell'ambito del giornalismo web, dedicandosi sia alla stesura di articoli di vario tipo e news che alla creazione di contenuti per i social e ad interviste in lingua inglese. Collaboratrice del canale youtube Antonio Cianci Il RaccattaFilm, con cui conduce varie rubriche e live streaming, è ospite ricorrente della rubrica Settima Arte di RTL 102.5 News.

Il film Un uomo sopra la legge finisce con Hanson accoltellato e Mauricio ferito gravemente da un colpo di pistola. Hanson gli offre un colpo di grazia, lasciandogli un solo proiettile nella pistola o scegliendo di sparare ad Hanson. Mentre Hanson e Miguel lasciano la fattoria, sentono un colpo di pistola, segno che Mauricio ha scelto di suicidarsi. Alla fine i due raggiungono la famiglia di Miguel a Chicago e lo accompagnano a casa sua. Il film si conclude con Hanson, ancora ferito, che sale su un autobus e chiude gli occhi. Questo dopo che, durante il soggiorno in un…

Continua a leggere

Cate Blanchett ha fatto una dichiarazione pro Palestina sul red carpet di Cannes 2024? Questa è la domanda che ha diviso internet dopo che l’attrice ha sfoggiato un abito di Jean Paul Gaultier disegnato da Haider Ackermann alla prima di The Apprentice a Cannes, i cui colori riprendono quelli della bandiera palestinese. Dalle foto si può vedere chiaramente come l’abito in raso a blocchi di colore, nero sul davanti, bianco sul retro e con una fodera verde all’interno, in contrasto col rosso del carpet richiamava proprio la bandiera della Palestina. @magasrevista Cate Blanchett ha pasado por la alfombra roja de…

Continua a leggere

L’età consigliata ai bambini per vedere If – gli amici immaginari è dai 7 anni in su. Il film di John Krasinski affronta tematiche importanti e serie per i bambini troppo piccoli, come l’affrontare il lutto, superare il senso di inutilità e tornare al proprio posto. È un film per famiglie e l’aspetto cosi dolce delle creature animate protagoniste rendono anche le riflessioni più toccanti molto digeribili per i bambini. Nel cuore di If – gli amici immaginari, di cui vi abbiamo parlato nella nostra recensione, si nasconde una trama avvincente che esplora i legami tra realtà e immaginazione. Il…

Continua a leggere

Il film Hannibal Lecter – le origini del male finisce con la rivelazione di Grutas che Lecter ha consumato anche sua sorella nel brodo somministratogli dai soldati e che li sta uccidendo per mantenere il segreto. Infuriato per la rivelazione, Lecter sventra Grutas incidendo ripetutamente l’iniziale della sorella nel suo corpo. Lady Murasaki, finalmente turbata dal suo comportamento, fugge da lui anche dopo che le ha detto di amarla. La casa galleggiante viene incenerita e Lecter, dato per morto, emerge dal bosco. Dà quindi la caccia all’ultimo membro del gruppo, Grentz, a Melville, in Canada, prima di stabilirsi in Canada…

Continua a leggere

Il film Il Signore delle formiche finisce con la morte di Susanna, madre di Aldo. Nonostante avesse sempre sostenuto con grande forza d’animo le scelte di vita del figlio, è la prima volta dall’incarcerazione che a Braibanti viene concesso di tornare al paese per il funerale. Qui incontra Carla, una giovane talentuosa del suo circolo che ha abbandonato le ambizioni artistiche per dedicarsi alla famiglia. Carla gli racconta che Ettore è stato abbandonato dalla sua famiglia e vive di espedienti, non essendosi mai ripreso completamente dalla terribile esperienza in ospedale. Durante il viaggio di ritorno, Aldo incontra proprio Ettore. Nonostante…

Continua a leggere

Alla fine del film Tutto per mio figlio, Carla tenta di contattare Raffaele al sindacato, ma la linea è occupata. Purtroppo, è troppo tardi: Raffaele viene ucciso da Domenico. Nell’atto finale del film, la donna si avvicina alla sorella di Raffaele e le offre del denaro per convincerlo a trasferirsi in Canada e iniziare una nuova vita. Tuttavia, quando Raffaele viene a sapere dell’offerta, rifiuta indignato. Sua moglie, disperata, si reca alla villa degli Innaurato e implora Carla di risparmiare la vita di Raffaele. Nonostante gli sforzi di Anna, Raffaele rimane fermo nella sua decisione di proseguire con le sue…

Continua a leggere

Il film Colpa delle stelle, tratto dal romanzo di John Green, finisce con la morte di Gus e Van Houten che si presenta al suo funerale, scusandosi per il trattamento ostile riservato ai due ragazzi, svelando che Un’afflizione imperiale è stato ispirato da sua figlia Anna, morta di leucemia in giovane età.. Van Houten dà ad Hazel un foglio di carta, che lei inizialmente accartoccia e getta in macchina, ma che poi recupera dopo che Isaac le ha rivelato che si tratta di una lettera di Gus, che aveva chiesto l’aiuto di Van Houten per scrivere un elogio funebre per…

Continua a leggere

Dopo alcuni rumours, Road House 2 è stato confermato: Jake Gyllenhaal tornerà nel sequel del film per Amazon Prime, dopo il successo del remake del film del 1989 con Patrick Swayze, che ha debuttato sulla piattaforma streaming lo scorso marzo. Gyllenhaal interpreta Dalton, un lottatore UFC in pensione che diventa buttafuori del bar più malfamato del sud, il Double Deuce. Anche se per il momento Amazon non ha fornito altri dettagli, si è comunque assicurata di dare la notizia di questo progetto di alto profilo: il capo di Amazon MGM Studio, Jennifer Salke, l’ha rivelato martedì in apertura della sua…

Continua a leggere

Dopo Keanu Reeves, è stato annunciato che anche Kirsten Dunst e Daniel Brühl reciteranno in The Entertainment System Is Down, il nuovo film del regista svedese Ruben Östlund. Il progetto sarà una satira sociale nel riconoscibile stile del regista, ambientato su un volo a lungo raggio in cui il sistema di intrattenimento non funziona, cosa che scatenerà caos e rabbia tra i passeggeri. Le riprese del film sono previste per il 2025 e sembra che il regista abbia addirittura acquistato un Boeing 747 “in pensione” per il progetto, e che l’aereo sarà utilizzato in scala reale per le riprese in studio.…

Continua a leggere

Il film L’uomo bicentenario finisce con la morte di Andrew il 2 aprile 2205, durante la trasmissione del Congresso Mondiale che finalmente riconosce Andrew come essere umano, il più anziano al mondo con i suoi 200 anni, e gli conferisce tutti i diritti umani, incluso il riconoscimento del matrimonio con Portia. Con il cuore spezzato, Portia ordina a Galatea di spegnere il supporto vitale. Pochi istanti dopo, Portia muore, mano nella mano con Andrew, sussurrandogli le parole “Ci vediamo presto”. Nel film, nel primo decennio del nuovo millennio, con i progressi tecnologici che stanno fagocitando la sovranità della compassione umana,…

Continua a leggere